Con i 10 microtesla dei "decreti delle vergogna" le distanze di rispetto
sono ridotte a circa 10 metri per gli elettrodotti a 132 kV. Basta dare
un'occhiata al grafico sul dossier al sito
www.verdinrete.it/ondakiller/pericolo.htm
soluzioni che confronta il microtesla di un elettrodotto con quelli di un
cavo interrato. In pratica l'attuale governo non ha mosso un dito per dare
una soluzione ai problemi causati dagli elettrodotti troppo vicini alle case
e ha sancito per legge che i nuovi elettrodotti potranno avvicinarsi
paurosamente alle case. Pensate che basteranno circa 20 metri con gli
elettrodotti a 132 kV per garantire i 3 microtesla, mentre le direttive
della legge veneto indicano 70 metri per gli stessi elettrodotti
(<http://www.ondakiller.it/venele2.htm>).
Gabriele Volpi At 12.29 22/02/03, you wrote:
Secondo la legge attualmente in vigore , un elettrodotto da 132 kv. deve
rispettare una distanza minima di 50 metri da case e ambienti frequentati
per più di quattro ore da esseri umani . secondo documentazione fornitami da
ENEL ,a questa distanza (50 metri) si può rilevare una emissione massima di
0,2 microtesla, se è vero , con le nuove normative di rispetto che sono di
ben 10 micro tesla quali saranno le nuove distanze di rispetto? O forse è
giusto chiedere : ci saranno?
----- Original Message ----- From: "Gabriele Volpi"
>To: >Sent: Saturday,
February 22, 2003 1:41 AM >Subject: [ondakiller] decreti
ELETTROSMOG: AL VIA NUOVI LIMITI ELETTRODOTTI E ALTA FREQUENZA >PER
ELETTRODOTTI VALORE D'ATTENZIONE FISSATO A 10 MICROTESLA
Roma, 21 feb. (Adnkronos) - Elettrosmog sotto controllo in Italia. Hanno
infatti avuto il via libera definitivo dal Consiglio dei ministri i decreti
attuativi della legge 36/2001 che fissano i limiti del campo
elettromagnetico emesso dagli elettrodotti e dagli impianti ad alta
frequenza (stazioni di telefonia mobile, radio e >televisione). E' quanto si
legge in una nota del ministero dell'Ambiente. (Stg/Gs/Adnkronos)
(SEGUE)21-FEB-0313:30

************** ONDAKILLER **************