Il soldato Valery Melis Ŕ morto, ma, quel che Ŕ piu grave, sembra che
non se ne sia accorto nessuno.
alla manifestazione di sabato a cagliari, per chiedere (troppo tardi...)
che venisse assistito decentemente, i 250 partecipanti erano per lo piu i
suoi amici ultras del ''gruppo sconvolti'' del cagliari.
dove sono i filosofi del dibattito violenza-nonviolenza? non si dicevano
forse nonviolenti tanti che benedicevano le bombe umanitarie all'uranio
impoverito che, prima di Melis, hanno probabilmente procurato il cancro a
piu di 100 persone all'anno, nei dintorni di Sarajevo?

Che passione vero, scoprire se saddam avesse le armi chimiche ... che gli
usa gli avevano gentilmente fornito per fottere gli iraniani, oppure se se
ne fosse liberato in tempo o se le avesse nascoste per benino al di la del
confine, o piu semplicemente se una Cia di derivazione partito democratico,
che vede Bush come un rivale politico, stia facendo i salti mortali per
fargli fare una figura di merda (ci vuol poco)... persino di fronte a chi
la pensa come lui.
Meno appassionante occuparsi delle bombe che hanno avvelenato i balcani e
che sono state recapitate al destinatario da aerei che partivano da
aeroporti piu vicini a noi.
Sbaglio o uno dei principi fondamentali dell'approccio nonviolento (galtung
insegna) consiste nel ristabilire la veritÓ partendo dal riconoscimento dei
NOSTRI crimini? quella Ŕ la nonviolenza che mi interessa.
di questa premessa, nel dibattito in rete, trovo scarse tracce.
E' carnevale: la maschera di gandhi puo coprire il volto di qualsiasi
sciacallo.

Alberto Tarozzi.
----------------------
14.59 05/02/04 +0000, hai scritto:
Uranio impoverito: materiale a basso costo usato per la capacitÓ
perforante, usato per dar peso a parti strutturali.
Usato a pioggia durante la guerra nella ex-Jugoslavia e poi ancora.
Di uranio impoverito si ammalano i soldati stessi che fanno la guerra nei
vari paesi e che tornano per il dopo guerra.
La lobby militare non guarda in faccia a nessuno, ne muoiono civili e
militari, ne muore l'ambiente.
Per saperne di pi¨
http://italy.peacelink.org/disarmo/indices/index_6.html
ANSA) - CAGLIARI, 5 FEB - Valery Melis, il soldato di 26 anni malato di
leucemia e al centro nelle ultime settimane di una mobilitazione sul suo
caso, e' morto. Il giovane ha cessato di vivere poco dopo le 22,30 di ieri
sera. Melis, ammalato di linfoma di Hodgkin dopo aver partecipato a quattro
missioni militari nei Balcani, era stato sottoposto a trapianto di midollo
ed era costretto alla dialisi ogni 48 ore.
Ansa
--
Lista di discussione del Bologna Social Forum