GLI AMICI DELLA TERRA TRIESTE PRESENTANO DENUNCIA ALL'UNIONE EUROPEA CONTRO LšITALIA PER LA MANCATA ATTUAZIONE DELLE LEGGI COMUNITARIE SULLA PREVENZIONE DELLE EMERGENZE RADIOATTIVE.
LE GRAVI CONSEGUENZE IN CASO DI INCIDENTE ALLA CENTRALE NUCLEARE DI KRSKO.

MARTEDIš 8 LUGLIO ALLE ORE 11 CONFERENZA STAMPA PRESSO LA SEDE DEGLI AMICI DELLA TERRA TRIESTE IN VIA CADORNA 5 (II° PIANO).

IL PROGRAMMA DELLA CONFERENZA STAMPA:

- Presentazione della denuncia inoltrata al Segretariato Generale della Commissione Europea: l'Italia si pone al di fuori dell'Europa mettendo a rischio la vita di milioni di cittadini;
- La mancanza di misure di prevenzione per affrontare le emergenze radioattive: il caso della regione Friuli Venezia Giulia;
- La violazione della legislazione nazionale e comunitaria in tema di radiazioni ionizzanti: le responsabilitā dello Stato e degli enti locali;
- Il caso Krsko: alla vigilia dellšingresso della Slovenia nell'U.E. la centrale nucleare non č ancora stata adeguata agli standard di sicurezza occidentali;
- Il rischio nucleare nell'Adriatico: la mancanza dei piani di emergenza portuali e le conseguenze di un'emergenza esterna nell'alto Adriatico;
- Il rischio nucleare visto dalla parte dei cittadini: come comportarsi in caso di emergenza radioattiva?
- Le conseguenze di un incidente rilevante alla centrale nucleare di Krsko: a rischio l'intero Nord Italia.

Per ulteriori informazioni sullšargomento consultare la sezione "Le nostre campagne" sul sito internet dell'associazione (www.adt-fvg.org) e cliccare su "Rischio nucleare a nord-est......"

AMICI DELLA TERRA TRIESTE
via Cadorna 5 - 34100 Trieste
TEL. 040311499
Internet: www.adt-fvg.org
E-mail: info@adt-fvg.org
--
Lista di discussione del Bologna Social Forum