Seminario sul debito ecologico 
 

 
Se ci sono i relatori citati (Vandana Shiva, Aurora Donoso, ecc.) vale la pena di partecipare...
 
CAPOVOLGERE IL DEBITO
per un’economia dei diritti
Bologna, 15 e 16 aprile 2004,
Sala Auditorium, v.le Aldo Moro, 18
 
Con il seminario “Capovolgere il Debito” per la prima volta in Italia esponenti dei movimenti globali si confrontano sui temi  della campagna internazionale per il Riconoscimento del Debito Ecologico.
Il Debito Ecologico è il debito contratto dai paesi industrializzati del Nord del mondo verso i paesi del Sud a causa dello sfruttamento indiscriminato delle risorse naturali su tutto il pianeta e dell’occupazione dello spazio ambientale globale per il deposito dei residui tossici. Oggi più che mai gli effetti di questa politica miope e incosciente appaiono nella loro urgente attualità: ne sono testimonianza le catastrofiche variazioni climatiche, il generale impoverimento delle popolazioni del sud, la diffusione di epidemie tra gli uomini e gli animali, la crescente conflittualità tra nord e sud del mondo nella spirale “guerra- terrorismo”, le migrazioni, la riduzione della biodiversità.

In questo processo di inesorabile impoverimento del pianeta è fondamentale affermare il concetto di Debito Ecologico come controparte del Debito Economico, per costruire un cammino di relazioni fra nord e sud fatto di riconoscimento reciproco, di giustizia sociale e di pace.

Giovedì 15 aprile

Chi deve a chi: definire il debito ecologico nel quadro delle dinamiche economiche internazionali

modera Marco Calabria, presidente di Carta

15.30 Saluto dell’Assessore alle Politiche Sociali, Immigrazione, Progetto Giovani e Cooperazione Internazionale della Regione Emilia Romagna Gianluca Borghi

15.40 Presentazione del seminario e introduzione di Marco Calabria, presidente di Carta

15.50 Daniela Russi, Osservatorio de la Deuda en la Globalisation, Barcelona, Spagna

16.20 Aurora Donoso, Accion Ecologica, Quito, Ecuador

17.00 Alain Soumon, Cadmt-Attac, Paris, Francia

17.30 Filiberto Zaratti, assessore alle Assessore alle politiche dell’agricoltura e dell’ambiente e alle politiche di protezione della Provincia di Roma

17.40 Angelo Bonelli, delegato dei Verdi al Forum Sociale Mondiale di Mumbay

17.50-19.00 Riunione aperta Rete Europea per il Riconoscimento del Debito Ecologico (Enred), modera Miquel Ortega, Osservatorio de la Deuda en la Globalisation, Barcelona, Spagna 

Venerdì 16 aprile 

In debito di cosa: i molti volti del Debito Ecologico e la sua relazione con il Debito Economico

modera Michele Smargiassi, La Repubblica

 10.00 Giuseppina Ciuffreda,  Il Manifesto

 10.30 Alain Soumon, Cadmt-Attac, Paris, Francia

 10.50 Don Albino Bizzotto, presidente Beati i Costruttori di Pace

 11.20 Vandana Shiva, direttore della Fondazione per la Scienza, Tecnologie ed Ecologia, Mumbay, India

 11.50 Edo Ronchi, Presidente Istituto per lo sviluppo sostenibile Italia

 12.10 Carmine Curci, direttore di Nigrizia

 12.40 Valter Bonan, giunta direttiva Feder Parchi

  13.00 pausa pranzo  

Capovolgere il Debito: elaborazioni e azioni per una nuova politica internazionale

modera Riccardo Chartroux, giornalista del TG3

 15.30 Presentazione e introduzione di Riccardo Chartroux, giornalista del TG3

 15.40 Lisa Clark, Beati i costruttori di pace

 16.10 Ezio Da Villa, assessore all’Ambiente della Provincia di Venezia

 16.30 Aurora Donoso, Accion Ecologica, Quito, Ecuador

 17.00 Giuseppe De Marzo, portavoce A Sud

 17.30 Vandana Shiva, direttore della Fondazione per la Scienza, Tecnologie ed Ecologia, Mumbay, India 

 18.00 Conclusione dei lavori: saluto di Chiara Certomà, A Sud e Nexus-Cgil

per arrivare in macchina: uscita autostrada Bologna Arcoveggio, poi uscita tangenziale n. 7 – Fiera,seguire indicazioni per Fiera District.

in treno: dalla Stazione autobus 10, fermata Fiera

per informazioni:  info@asud.net;  www.asud.net

Chiara Certomà 338 3858424; Eva Bonomini 334 3411534

Ufficio informazioni turistiche Bologna 800 856065

                                   

Assesorato alle Politiche Sociali, Immigrazione                                               ,

Progetto Giovani e Cooperazione Internazionale

                                                   con la collaborazione di:

                                   

                                                            Provincia di Roma

                                      Assessorato alle politiche dell’agricoltura

                                                       e dell’ambiente e alle politiche di protezione