N.B. Pensiamo corretto aggiungere una precisazione.
Il Comitato "Alberi non antenne" ha inserito fra le proposte della delibera popolare il concetto di svalutazione degli immobili vicini alle antenne.

Mentre prerogativa specifica dell'ASPPI la richiesta della riduzione dell'I.C.I. per i proprietari danneggiati dalle onde elettromagnetiche.

-----------------------------------------------------------------------------------
(ER) ELETTROSMOG BOLOGNA. CITTADINI A COMUNE: VOGLIAMO CONTARE=

PETIZIONE POPOLARE CON 3 MILA FIRME: "PIANO PER SITI SENSIBILI"
---------------------------------------------------------------
(DIRE)- BOLOGNA- I CITTADINI CHIEDONO DI POTER PARTECIPARE ALLE
SCELTE CHE RIGUARDANO LA LORO SALUTE. MA ANCHE IL COMUNE DI
BOLOGNA DEVE FARE LA SUA PARTE, PREDISPONENDO UN PIANO
SULL'ELETTROSMOG CHE INDIVIDUI I SITI SENSIBILI E LINEE GUIDA
OMOGENEE, CON OGNI DECISIONE SULL'INSTALLAZIONE DI NUOVI
IMPIANTI DI ANTENNE DI TELEFONIA MOBILE CHE DEVE ESSERE PRESA
SOLO DOPO IL COINVOLGIMENTO E IL CONFRONTO CON I CITTADINI. MA
E' ANCORA POCO: DEVE ESSERE EFFETTUATO UN MONITORAGGIO COSTANTE
DELLE EMISSIONI, MENTRE SPETTERA' A PALAZZO D'ACCURSIO
PREDISPORRE UN PIANO ANNUALE E POLIENNALE DA CONCERTARE CON I
GESTORI DI TELEFONIA MOBILE, AUSL, ARPA E CITTADINI. ANCHE I
QUARTIERI DOVRANNO CONTARE DI PIU' NELLE DECISIONI, MENTRE E'
ESPRESSA LA NECESSITA' DI RIVEDERE LE DISTANZE MINIME DAI
COSIDDETTI "SITI SENSIBILI (SCUOLE, OSPEDALI, CASE DI CURA)",
VISTO CHE NON VENGONO RITENUTI SUFFICIENTI I 50 METRI MINIMI ORA
PREVISTI. IL TUTTO, IN MODO DA EVITARE IL CONCENTRAMENTO DI
IMPIANTI E PREFERIRE INVECE LA LORO INSTALLAZIONE IN AREE NON AD
INSEDIAMENTO ABITATIVO.
   ALLARMATI DAI RISCHI DERIVANTI DALLE ONDE ELETTROMAGNETICHE,
PIU' DI 3 MILA CITTADINI HANNO FIRMATO LA PETIZIONE PROMOSSA DAL
COORDINAMENTO DEI COMITATI "ALBERI NON ANTENNE". LA PROPOSTA, DI
INIZIATIVA POPOLARE, ORA SEGUIRA' L'ITER AMMINISTRATIVO PREVISTO
DAL REGOLAMENTO COMUNALE, COSI' DA ARRIVARE AL VOTO FINALE IN
AULA. L'ITER E' GIA' STATO AVVIATO: IL VICEPRESIDENTE DEL
CONSIGLIO, MAURIZIO CEVENINI (DS), HA GIA' CONCORDATO
COLLEGIALMENTE CON L'UFFICIO DI PRESIDENZA DI SOTTOPORRE LA
DELIBERA DI INIZIATIVA POPOLARE ALL'ATTENZIONE DELLA RIUNIONE
DEI PRESIDENTI DI COMMISSIONE DI MERCOLEDI' PROSSIMO, COSI' DA
ISCRIVERE LA DISCUSSIONE NELLE VARIE SEDUTE DI COMMISSIONE E
GIUNGERE QUINDI ALLA TRATTAZIONE IN CONSIGLIO ENTRO I 60 GIORNI
PREVISTI DAL REGOLAMENTO.
   (ROS/ SEGUE)
14:28 26-11-03

(segue 0147)
(ER) ELETTROSMOG BOLOGNA. CITTADINI A COMUNE: VOGLIAMO CONTARE (2)=

(DIRE)- BOLOGNA- NEL FRATTEMPO, LA PROPOSTA DI DELIBERA POPOLARE
SARA' PRESENTATA AL SINDACO DI BOLOGNA, GIORGIO GUAZZALOCA, AL
SUO SFIDANTE, IL CANDIDATO DEL CENTROSINISTRA SERGIO COFFERATI,
E A TUTTI I CONSIGLIERI COMUNALI PER "ARRIVARE ALLA PIENA
CONDIVISIONE", HA SPIEGATO OGGI IN CONFERENZA STAMPA ANGELA
DONATI, RAPPRESENTANTE DEL COMITATO ALBERI NON ANTENNE.
L'OBIETTIVO E' DI "ARRIVARE AD OTTENERE CHE OGNI QUALVOLTA SI
DEVE INSTALLARE UNA NUOVA ANTENNA LA DECISIONE VENGA CONCORDATA
CON I CITTADINI". LA DELIBERA NON VUOLE PORRE UN FRENO ALLO
SVILUPPO: "NOI CREDIAMO- PRECISA DONATI- CHE SIA POSSIBILE
CONCILIARE LA VIVIBILITA' CON L'UTILIZZO DELLE TECNOLOGIE E DEI
TELEFONINI".
   LA RACCOLTA DI FIRME E' STATA SUPPORTATA DA VARI COMITATI
CITTADINI, NUMEROSE ASSOCIAZIONI (TRA CUI ARCI, ACLI,
LEGAMBIENTE) E DALL'ASSOCIAZIONE SINDACALE PICCOLI PROPRIETARI
IMMOBILIARI DI BOLOGNA (ASPPI), CHE CHIEDONO VENGA CONSIDERATO
"IL DISVALORE DEGLI IMMOBILI" VICINI ALLE ANTENNE. PER QUESTO,
L'ASSOCIAZIONE DI CATEGORIA AVEVA GIA' CHIESTO AL COMUNE "UNA
RIDUZIONE DELL'ICI PER I PROPRIETARI DANNEGGIATI DALLE ONDE
ELETTROMAGNETICHE". ALLA BATTAGLIA PARTITA DAL BASSO SI SONO
UNITI ANCHE I SEI PRESIDENTI DEI QUARTIERI DI CENTROSINISTRA,
ANCH'ESSI AUTORI DUE ANNI FA DELLA PROPOSTA DI POSIZIONARE LE
ANTENNE NON NELLE ZONE ABITATE MA NELLE ADIACENTI AREE AGRICOLE,
POI RESPINTA DAL CONSIGLIO COMUNALE.
   (ROS/ DIRE)
14:28 26-11-03