I CONVEGNO SCIENTIFICO INTERNAZIONALE

 ELETTROSMOG: UNA SOLA SCIENZA UNA SOLA VERITA'

 Lacco Ameno di Ischia - Villa Arbusto

 20 e 21 OTTOBRE 2001 - ore 9.30

 con il patrocinio del ministero dell'Ambiente

 coordinano i lavori:
 Avv. Carlo Rienzi, Avv. Maria Cristina Tabano

 Il comitato scientifico
 Dott. Livio Giuliani, Dott. Settimio Grimaldi, Dott. Fiorenzo Marinelli

 Saluto del Sottosegretario alle Comunicazioni, on. Giancarlo Innocenzi e del Sindaco di Lacco Ameno, Domenico De Siano

 Sabato 20 ottobre

 PANEL EPIDEMIOLOGICO:
 PRO E CONTRO LE EVIDENZE EPIDEMIOLOGICHE DI DANNO

 sala GINGERO'

 CHAIR: OBERFELD G. / HYLAND G.J.

 08.30
 INTRODUCTION Saluto dell' On. Giancarlo Innocenzi - Sottosegretario alle Comunicazioni e del sindaco di Lacco Ameno Domenico De Siano
 

APERTURA DEI LAVORI

 09.00 MARINELLI F. epidemiologic and experimental evidence of NIR exposure: a review Bologna CNR

 09.30 CHERRY N. Evidence to support the a priori hypothesis that Electromagnetic Radiation Across the Spectrum is a Universal Genotoxic Carcinogen New  Zealand

 10.00 OBERFELD G. Aspects of exposure assessment in epidemiological studies on EMF Gerd Oberfeld, Salzburg, Austria (A), Public Health Department - Environment. Health

 10.30-10.45 Coffee break

 10.45 BRIZZI M. Meta-analysis of childhood leukaemia due to people exposure to radiofrequency and microwaves: new statistical view. Bologna

 11.15 HYLAND On the Inadequacy of Existing Safety Guidelines WARWICK GB

 11.45 SANTINI R. Symptoms expressed by people living in vicinity of cellular phone base stations Lyon FR

 12.15 TAIOLI E. Epidemiologic aspects of the health effects of NIR IRCCS Milano

 13.15 -15 Lunch

 PANEL BIOLOGICO SANITARIO:
 PRO E CONTRO L'ESISTENZA DI EFFETTI SANITARI E BIOLOGICI

 sala VILLA GINGERO'

 CHAIR: GRIMALDI S. /SMITH C.

 15.00 GRIMALDI S. Elettrosensibility: Is an actual problem? Roma

 15.30 CINTI C. Cell cycle end genomic effects of 900 MHz NIR experimental study on leukaemia cells. Bologna

 16.00 Avv. C.Rienzi Avv. P.Ursini D. Dussin (Conacem) A.Fasullo (WWF) F.De Lorenzo (ALCE) Avv.Witti

 Conferenza Stampa:
 Elettrosmog & Lipobay: ilrovescio delle due medaglie.
 E' Possibile il confronto scientifico per maggiori cautele sanitarie?
Quale futuro per la ricerca'

 SALA LA VILLETTA

 16.00 SMITH C. Use and misuse of electromagnetic bioinformation by living systems Great Britain

 16.30 HYLAND G. How Exposure to Base-station Radiation can Adversely Affect Humans* Warwick GB

 17.00-17.15 Coffee break

 17.15 KWEE S. The effects of radiofrequency Electromagnetic fields on growth of human cells Aarhus Denmark

 17.45 LISI A. Electromagnetic effects on Nervous Central System cells Roma

 18.15 AMICI M. Electromagnetic fields effects on the Multicatalytic Proteinase Complex (MPC) Camerino

 18.45 BELPOGGI F. Il contributo delle ricerche sperimentali alla valutazione della cancerogenicità dei cem: il progetto della fondazione ramazzini Bologna

 PANEL IMPATTO AMBIENTALE:
 PRO E CONTRO LE STRATEGIE DI MINIMIZZAZIONE DELL'IMPATTO AMBIENTALE


 sala LA VILLETTA

 CHAIR: RIENZI C. / TABANO C.

 17.00 Avv.R.D'ANGELO Il principio di precauzione nell'evoluzione giurisprudenziale Presidente Codacons

 17.20 Avv.M.DONZELLI La class-action applicata all'elettrosmog Presidente Codacons

 17.40 Avv.G.SAPORITO Fonti di inquinamento e rapporti con il territorio sotto il profilo urbanistico Responsabile rivista giuridica telematica giut.it

 18.00 Dott.Amoroso (Presidente TAR Marche) Commento alla sentenza del TAR Lazio n. 2521 del 2001 Presidente TAR Marche

 18.20 M.Tiberi La tutela della salute dall'inquinamento elettromagnetico Componente Commissione Ambiente A.N.C.I.

 18.40 Dott.M.GRECO Educazione, informazione ambientale e partecipazione al procedimento nel sistema della legge quadro 36/2001 sull'elettrosmog Componente Commissione Ambiente Amnesty International


 Domenica 21 Ottobre

 PANEL GIURIDICO:
 L'EVOLUZIONE GIURISPRUDENZIALE DELLA PROTEZIONE DALLE     RADIAZIONI NON IONIZZANTI

 Villa GINGERO'

 CHAIR: GIULIANI L. / SCALIA M.

 08.30 GIULIANI L. TALPO G. The kT problem related to weak ELF Roma

 09.00 DE NINNO A. Elf weak magnetic field and ion systems Roma

 09.30 MARSALEK E. The 'Salzburg pattern' for health protection and legal security for Citizens Klosterneuburg-Kierling OST.

 10.00 ADESI G.
 PANIN A. Magnetic field reduction in electric installations Padova

 10.30-10.45 Coffee break

 10.45 SCALIA M. Low level EMF and biological systems interactions Roma

 11.15 COLLETTI V. The auditory nerve and short therm cell phone exposure Verona

 11.45 MOESGOLLER Current Status of some EMF Bioeffects and Medical Considerations Wien OST

 12.15 SPERINI M. Since 1950 EMF health effects were known Roma

 12.45 CICCIOTTI G. NIR environmental impact Bologna

 13.15 -14.00 Lunch

 14.00 - 15.00 ROUND TABLE Why a precaution principle?


 IL PRINCIPIO DI PRECAUZIONE

 

"Riaccendiamo la luce della scienza , oggi oscurata dalla lotta feroce attorno alla ricchezza in corso nel mondo" E. Del Giudice ricercatore INFN Milano Anche se studi epidemiologici e di laboratorio sono ancora insufficienti a permettere conclusioni definitive relativamente alla presenza o assenza di un'associazione causale tra esposizione ai tipici livelli di CEM degli ambienti di vita e di lavoro ed effetti bio-sanitari, si moltiplicano quotidianamente i dati a favore della presenza di interazioni profonde tra energia elettromagnetica a diverse frequenze e materia vivente. Ormai ".. non è più sostenibile la nozione che la radiazione non ionizzante ed in particolare quella a radiofrequenza (RF/MW) non sia dannosa per la salute" (John Goldsmith, Ben Gurion University 1997). In tale situazione ed alla luce della classificazione IARC ."A working group assembled by the International Agency for Research on Cancer (IARC) has unanimously concluded that power-frequency magnetic fields are possible human carcinogens. This finding, announced on June 27 in Lyon, France, is based on the consistent association between childhood leukaemia and residential exposure to extremely-low-frequency electromagnetic fields (ELF EMFs)." I CAMPI MAGNETICI SONO POSSIBILI CANCEROGENI PER L'UOMO, diventa legittimo anche sul piano etico ipotizzare l'esistenza di un nesso causale tra effetti sanitari ed esposizione ai CEM e realizzare attraverso l'adozione di un principio di massima cautela strategie di abbattimento dei livelli di esposizione presenti negli ambienti di vita e di lavoro che comportino, a costi accettabili per la collettività, una riduzione del possibile rischio, nell'ambito di uno sviluppo sostenibile che sappia utilizzare ricerca e nuove tecnologie. Deve essere perseguita, quindi, la minimizzazione delle esposizioni, che dovrebbero essere sempre almeno giustificate ed ottimizzate, con modalità tanto più restrittive quanto maggiore è la presenza di sottogruppi a maggior rischio quali: spazi per l'infanzia e scuole, ospedali e strutture sanitarie, soggetti affetti da patologie anche croniche. Alla luce di queste considerazioni non si può non far propria, nella valutazione dei possibili effetti dannosi da esposizione a CEM, la raccomandazione del Consiglio dell'Unione europea del 12 07 1999: ". Gli Stati membri, allo scopo di assicurare un elevato livello di protezione della salute dall'esposizione ai campi elettromagnetici possano tener conto, ove opportuno, di criteri quali tempo di esposizione, parti del corpo esposte, età e stato di salute della popolazione." Il Comitato Scientifico: Dott. Livio Giuliani, Dott. Settimio Grimaldi,Dott. Fiorenzo Marinelli

 

 SI CONFRONTANO:
 GIULIANI L. School of biochemistrey ISPESL Roma
 MARINELLI F. Institute of Citomorfology CNR Bologna
 NEIL CHERRY Lincoln University New Zealand
 HYLAND G. dept. of Physics University of Warwick Coventry
 SANTINI R. Institut National des Sciences Appliquees de LyonQ
 GRIMALDI S. IMS CNR Roma
 OBERFELD G. Public Health Dep. Environment Health
 DUSSIN D. Presidente CONACEM
 SAPORITO G. Lawyer CODACONS
 D'ANGELO R. Law Chair CODACONS
 DONZELLI M. Law Chair CODACONS
 e ancora...SMITH C., MARSALEK E., SZMIGIELSKI, KWEE, MOESGOLLER, TAIOLI

 E., SCALIA M., DE LIPSIS E., DE NINNO A., TALPO G., FLEYFHMAN M., TIEZZI E.,
 ELIA V., CROSIGNANI P., BAUMANN, ALTPETER, R. BARALE, R. DE BARTOLOMEO.

 sono stati invitati ma non parteciperanno: Gli scienziati GRANDOLFO M.,
 BATTAGLIA F., MARINO C., VERONESI U., BERTOLLINI, RUBBIA C., FALCIASECCA G.

 con la partecipazione del legale che organizza la megacausa contro la Bayer
 il tedesco avv. M. Witti.

 Partecipano esponenti politici e di Governo, giornalisti specializzati,
 associazioni di consumatori e ambientaliste, i sindaci di Vietri sul Mare,
 Spezzano Piccolo, Cerreto, Arese, Corato, Volturino, Rossano, Pescara,
 Montecompatri, Ravenna, Bologna, Rieti, Salerno, Benevento, Catania,
 Napoli, Venezia, Roma, Torino.
 Inoltre le imprese: Omnitel, TIM, BLU, WIND, Nokia, Alenia, Ericsson,
 Alcatel, Motorola, RAIWAY, MEDIASET, ENEL, LASETTE, E-GREEN e RADIO
 VATICANA.
 Il convegno sarà trasmesso in videoconferenza

 Segreteria Organizzativa e scientifica CODACONS :
 Dott. Romina D'Ambrosio
 Avv. Gabriella Arcuri
 Tel. 06.3724971-06.3725809
 Fax 06.3701709
 ulncod@tiscalinet.it
 (anche per la sistemazione alberghiera)

 

L'iniziativa di organizzare il II Convegno Internazionale in materia di inquinamento elettromagnetico ha come ratio la ricerca della verità all'interno del mondo scientifico scevra da inclinazioni lobbistiche e da interessi industriali. Il "II Convegno Internazionale" vuole attirare l'attenzione delle Istituzioni sulla necessità che la ricerca scientifica si muova su livelli di effettiva salvaguardia della salute dei cittadini e ha, come obiettivo, la divulgazione ai cittadini dello stato attuale di conoscenza in materia, anche se non sempre è facile fare informazione sia per le sottili intimidazioni che subiscono associazioni, singoli cittadini, funzionari, sia perché troppo spesso siamo di fronte ad esiti scientifici che derivano da ricerche unidirezionali. Il CODACONS vuole il confronto e il contraddittorio ma vuole anche collaborare per la ricerca della verità e per il sostegno imparziale della ricerca scientifica. Al Convegno parteciperanno personalità di levatura internazionale (N. Cherry, S. Kwee, E. Marsalek, R. Santini, C. Smith, S. Szmigielski, Moesgoller,.oltre agli italiani L. Giuliani, F. Marinelli, S. Grimaldi) che interverranno nonostante le enormi difficoltà, dovute sia ai drammatici eventi in corso sia alla volontà di qualcuno che vorrebbe ostacolare il libero confronto.

 

 ----------------------------------------------
LA POSIZIONE DI CHI RIFIUTA IL CONFRONTO

 

Questo è il testo della lettera scritta dal Dott. Paolo Vecchia ad alcuni ricercatori stranieri invitati al nostro convegno per scoraggiarli a partecipare al convegno organizzato dal Codacons il 20 e 21 ottobre 2001 "Elettrosmog: una sola scienza una sola verità"

 Cari colleghi il vostro nome circola in Italia con una bozza del programma di un workshop che si terrà nell'isola di Ischia il 21 e 22 ottobre 2001. Non so se voi avete ricevuto l'invito (alcuni italiani che risultano nella lista non l'hanno ricevuto) e se il programma era allegato. Nel caso non l'aveste ricevuto credo che sia opportuno che conosciate la struttura e gli scopi del

workshop. Come indicato nella lettera di invito (copia allegata), saranno invitati 40 relatori divisi in due gruppi (è previsto che parlino a favore e contro l'esistenza dei rischi di EMF) e a favore e contro l'utilità del principio di precauzione. Voi siete inclusi nel gruppo dei contro. Il gruppo dei pro include nomi come Cherry, Hyland, Tamino, Santini, ecc., tra gli italiani tutti e tre i membri del comitato scientifico, un membro del Parlamento del partito dei verdi (professore di fisica e matematica) e altre persone che non conosco. La discussione plenaria sarà presieduta da Slesin, il workshop sarà organizzato e i lavori saranno coordinati dal Codacons. Contrariamente a quanto indicato nella lettera di invito questa non è "l'"associazione dei consumatori ma piuttosto un gruppo di avvocati che si trovano in prima linea nella battaglia contro l'elettrosmog. I nomi dei membri del comitato scientifico possono difficilmente ritrovarsi nella letteratura o nella lista dei partecipanti di eventi scientifici quali BEMS, EBEA, COST, URSI, ecc., tuttavia li potete trovare nel programma della conferenza di Salisburgo. Sia il CODACONS che queste persone spesso hanno attaccato l'ICNIRP accusandolo di essere corrotto e legato alle società e di essere una lobby di burocrati. Potrei fornire numerose prove di questo atteggiamento, inclusi documenti disponibili su internet (sfortunatamente solo in italiano). Limitandoci soltanto all'evento citato nella lettera di invito, considerate che il titolo del Simposium che si è tenuto a Roccaraso era: Elettrosmog, un nemico invisibile soltanto alla scienza "ufficiale" italiana (puntini e virgolette nel titolo). Alla fine del Simposium il comitato scientifico identico al presente ha firmato una lettera che è stata presentata al primo ministro chiedendo un'ulteriore azione italiana contro la raccomandazione della Comunità Europea. Il motivo era che dal Simposium e in particolare dalla relazione di Neil Cherry, oratore invitato e ospite principale dell'evento, è emersa la prova del comportamento disonesto e distorto dell'ICNIRP, le cui linee guida sono state prese come punto di riferimento nella raccomandazione. Il workshop proposto dovrebbe produrre delle relazioni finali da inviare alle autorità internazionali ed italiane, non possiamo immaginare un documento che possa mettere d'accordo veri scienziati e gente come quella che ho citato prima. Nondimeno, il chiedervi di fare ciò, potrebbe essere per voi motivo di imbarazzo, come è stato a Salisburgo dove alcuni relatori invitati (ad es. Yngve Hammerins e Monica Sandstrom) si sono rifiutati di firmare la risoluzione finale. Infine potrebbe essere interessante per voi sapere che tutti gli scienziati italiani inclusi nella lista si sono rifiutati ( per "scienziati" intendo persone realmente attive e qualificate nel campo del bioelettromagnetismo), la lista include D'Inzeo, Grandolfo, Bersani, Marino, Cadessi, D'Ambrosio.

Rimango a disposizione per qualsiasi ulteriore informazione o chiarimento di cui possiate aver bisogno.

Cordiali saluti.

Paolo Vecchia

Laboratorio di Fisica Istituto Superiore di Sanità

 

 ----------------------------------------------
 LA REPLICA DEGLI SCIENZIATI CHE HANNO DECISO DI PARTECIPARE
 http://www.codacons.it/esmog/replica_iss.html


 IL CODACONS REPLICA AL DOTT.VECCHIA http://www.codacons.it/esmog/replica_codacons_iss.html