Roma, 9 novembre 2005.

Gent. sig. Fabio,

le risposte alle sue domande sono principalmente contenute nell'art.
87 del d. lgs. 259/03 (Codice delle Comunicazioni Elettroniche) che
potrÓ scaricare dal sito www.elettrosmog.com

La DIA Ŕ sufficiente se la potenza all'ingresso di ogni singola
antenna Ŕ inferiore a 20 Watt. Altrimenti, il titolare della
stazione radio base deve avere l'autorizzazione all'installazione.

I tempi e le procedure sono specificati in quel d. lgs. .

Non Ŕ necessaria la VIA. Anzi, lo stesso d. lgs. 259/03 ha
abrogato la relativa norma di legge.

Se il Comune si dotasse di uno strumento urbanistico all'interno del
PRG (ad esempio, mediante variante al PRG) con la definzione dei
luoghi ove installare le antenne, allora si potrebbe evitare
l'installazione selvaggia.

Da www.elettrosmog.com pu˛ scaricare l'ordinanza n. 1612 del 6
aprile 2004 del Consiglio di Stato, Sezione VI, che contiene
importanti commenti dei legali che rappresentavano i cittadini
vincenti la causa amministrativa.

Cordiali saluti,

Coordinamento dei Comitati di Roma Nord.

"Fabio Terralavoro" ha scritto:
Gentili signori,
avrei bisogno di una consulenza in merito ad u episodio che si sta
verificando in merito all'installazione di una SRB nel comune di
Caserta.
La situazione Ŕ questa: poco tempo fa una societÓ di
telefonia cellulare ha iniziato i lavori per l'installazione di una antenna
sul terrazzo di un palazzo dopo aver concordato la cosa con il
proprietario del palazzo che ha dato la sua piena disponibilitÓ;
il tutto per˛ avveniva allo scuro degli inquilini stessi del palazzo
e dell'intero vicinato.
Allo stato attuale i lavori sono bloccati a causa delle proteste
ma io vorrei sapere se gli inquilini e i vicini hanno la
possibilitÓ in termini legali di bloccare l'installazione.
A tale proposito vi faccio anche due domande:
 
1) Da quanto so io la normativa prevede che per l'installazione di
queste opere ci sia bisogno di una DIA, Ŕ vero? oppure ci vuole il
Permesso di costruire?

2) L' installazione di questo tipo di opere ha bisogno di una VIA?
inoltre Ŕ vero che tale installazione comunque non pu˛ andare
in deroga agli strumenti urbanistici?
 
Attendo impazientemente una risposta,

saluti Fabio
 
P.S potreste indicarmi qualche sentenza in merito a situazioni
analoghe.
 

---------- FORUM ELETTROSMOG NAZIONALE INDIPENDENTE -----