Roma, 7 luglio 2005.
 
Gli effetti delle radiazioni ionizzanti (raggi Gamma, raggi X, ecc.) 
sono privi di soglia. Viene confermato il concetto LNT (Linear-No 
Treshold), cioè che i danni al DNA dovuti a basse dosi di
radiazioni ionizzanti crescono linearmente all'aumentare della
dose di esposizione.
 
A questo risultato è giunta la Commissione BEIR – VII
(Biological Effects of Ionizing Radiation) dell'Accademia
Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti.
 
Con un proprio comunicato stampa del 29 giugno scorso l'Accademia 
delle Scienze statunitense fa sapere che:
 
1. la radiazione ionizzante a bassa dose (low-LET, low-Linear Energy 
Tranfer) ha sufficiente energia per rompere i legami biomolecolari, 
causando daneggiamenti nel DNA e portando anche al cancro.
 
2. lo studio definisce come basse dosi quelle che variano fra circa 0 
Sievert a 100 milliSievert (il Sievert è l'unità di misura 
dell'energia di radiazione ionizzante depositata nel tessuto
vivente. La dose di radiazione di un esame radiografico è di circa 
0.1 milliSievert. Negli Usa la popolazione è esposta ad una 
radiazione naturale di circa 2.4 milliSievert/anno provenienti da 
radon, radiazione cosmica neutronica e fotonica, radiazione terrestre 
e per ingestione).   
 
3. viene rafforzata la tesi del rischio lineare senza soglia (LNT), 
che afferma che la più piccola dose di radiazione ionizzante a
basso livello ha la capacità di causare un aumento di rischio 
sanitario nell'uomo. 
 
4. la ricerca scientifica dimostra che non vi è soglia di
esposizione al di sotto della quale bassi livelli di radiazione 
ionizzante possano essere privi di pericolo o essere addirittura 
benefici. Il rischio cresce, particolarmente per i tumori solidi, 
proporzionalmente con l'esposizione. A basse dosi di radiazione 
ionizzante il  rischio indotto di tumori solidi è molto piccolo. 
Poiché l'esposizione aumenta con la durata complessiva della
vita, il rischio esiste.   
 
Riferimenti: 
 
http://www4.nationalacademies.org/news.nsf/isbn/030909156X?
OpenDocument
 
http://www.nap.edu/reportbrief/11340/11340rb.pdf
 
Saluti, Coordinamento dei Comitati di Roma Nord.
 
 
 

---------- FORUM ELETTROSMOG NAZIONALE INDIPENDENTE ------