Onde pericolose per le cellule

la ricerca


 

ROMA - Le cellule esposte a radiazioni elettromagnetiche di bassa frequenza hanno una velocitą di proliferazione pił alta del normale. Accelerate anche le mutazioni del Dna legate alla quantitą di radiazioni assorbite. E' la conclusione di una ricerca condotta dal Centro di ricerche oncologiche Giovanni XXIII del Policlinico Gemelli di Roma. L'esame mostra la reazione del Dna alle basse frequenze, da cui siamo colpiti quando intorno a noi sono accesi apparecchi elettrici. «Le onde a bassa frequenza possono risultare nocive - ha spiegato il professor Cittadini - se l'effetto acceleratore avviene su cellule gią indirizzate alla proliferazione neoplastica».

 

 


Notizia tratta dal quotidiano La Repubblica

18 Luglio 2001 Pagina 22